Ora sei in:GENITORI APERTI PER FERIE. ED I SERVIZI SOCIALI DI ROMA?? Incontro con l'Assessore Laura Baldassarre.

GENITORI APERTI PER FERIE. ED I SERVIZI SOCIALI DI ROMA?? Incontro con l'Assessore Laura Baldassarre.


Pubblicato il: 22/07/2016

Mercoledì 27 luglio alle 10,30 i Genitori Separati e le Associazioni di Tutala del Minore incontrano l'Assessore Laura Baldassarri.

L’Associazione di Genitori Separati dai Figli - Gesef , costituente del Coordinamento  Nazionale per la Bigenitorialità (CNB) e portavoce del Coordinamento Romano per la Bigenitorialità (CRB) si adopera perché tutte le rappresentanze politiche recepiscano che la particolare categoria  dei Genitori Separati dai Figli è portatrice di un principio oggi finalmente riconosciuto dalla Legge sull’Affido Condiviso dei figli in caso di separazione e divorzio.

La legge 54, approvata ormai 10 anni fa dal Parlamento, sancisce infatti il principio della Bigenitorialità quale DIRITTO fondamentale dei figli a ricevere cura ed educazione da entrambi i genitori .

E’ stato  un traguardo raggiunto grazie alle instancabili pressioni delle Associazioni di Genitori Separati, nonostante l’ostracismo di operatori rappresentanti di alcune frange della magistratura, dell’avvocatura e di altre categorie professionali interessate al mantenimento della conflittualità,  e soprattutto della lobby  affaristica notoriamente refrattaria all’accettazione di una pariteticità dei ruoli e funzioni genitoriali.

I genitori separati che si aggregano nella Gesef - nata nel 1994 a Roma ed oggi principale Associazione di riferimento sia Istituzionale che popolare - e quelli che militano  nel Coordinamento romano per la Bigenitorialità sono cittadini che insieme ai loro familiari (nonni in primis, ma anche zii e cugini, nuovi partners) raggiungono una considerevole cifra meritevoli di quella attenzione che mai precedentemente hanno avuto dalle passate Amministrazioni:

 Roma è la seconda città italiana per numero di disgregazioni familiari, ed i cittadini coinvolti nelle dolorose vicende di forzata separazione dai figli superano le quattrocentomila unità .

La succitata innovazione legislativa non ha inglobato compiutamente nelle amministrazioni locali le nostre richieste ed aspettative, anzi spesso “la Tutela del Minore” ha costituito l’alibi per indubbie operazioni di profitto proprio a danno di quei minori cui si voleva la tutela.

Riteniamo pertanto opportuno chiedere all’Assessore in indirizzo di invitare anche i cittadini al governo della città a dare una indicazione di concreta attuazione del  principio della Bigenitorialità  nei loro programmi relativi alle politiche sociali e per la Famiglia.

Che alimenti nei genitori separati dai figli la percezione di essere considerati cittadini, e quindi invogliati ad  esercitare quel ruolo di Società Civile invocato solo e soltanto nelle campagne elettorali.

Siamo sicuri che l’Assessore è già a conoscenza delle problematiche dei Genitori Separati e dei loro figli, dei bambini allontanati dalle famiglie e rinchiusi nei Centri di accoglienza, dei minori vittime di sottrazioni nazionali ed internazionali ad opera di un genitore, e delle modalità notoriamente discutibili con cui i servizi territoriali si confrontano ed interagiscono con i cittadini.

Roma può diventare uno straordinario laboratorio pilota per iniziative e servizi innovativi in favore dei figli di Genitori Separati.

Da sempre però il periodo estivo rappresenta nelle città un’emergenza per diverse categorie di cittadini, dagli anziani ai figli dei Genitori Separati. E malgrado la tradizione vuole l’Assessore presente in città il giorno di Ferragosto, per contro gli Uffici sono deserti ed operatori in aspettativa od in ferie.

Le Comunità sospendono gli incontri Genitori/Figli, gli Uffici competenti hanno pochissimo personale mentre ai Gruppi Consiliari ne vengono assegnati a centinaia .

Chiediamo un Servizio Sociale aperto H 24, tutto l’anno, in particolare il sabato e la domenica.
Che venga Istituito l’Ufficio per i Genitori Separati e l’Anagrafe cittadino dei Minori allontanati dalle loro Famiglie.

 

Numerose altre proposte saranno illustrate e discusse nell’incontro che avremo con l’Assessore Laura Baldassarre con una Delegazione Romana di Genitori Separati  

V. Spavone.

Portavoce Coordinamento Romano dei Genitori Separati ed Associazioni preposte alla Tutela del Minore

23 anni di Bigenitorialità negata a figli di genitori separati.

Per loro

Pres. Vincenzo Spavone

Pres. Vincenzo Spavone

Padri al Colosseo

Padri al Colosseo

Tutela de i minori

Tutela de i minori

Incontro con la GESEF

Incontro con la GESEF